Make your own free website on Tripod.com

VEXIL'ÒC

pr. [betsi'lO]
lo jornal occitan de vexilologia 
OCTOBRE DE 1998 - NUMERÒ 5
Visitaires :???
 

Lo drapèl de Vexil'Òc 
per Joan-Francés Blanc 

 

Ensenhador

Una paja archivada sul siti
Occitans... 
Index Corrièr

Editorial

Nos cal primièr desencusar del retard dins la sortida d'aquel numerò. Alestissiam quicòm sus Lemosin, mas nos màncan las entresenhas e lo numerò sortirà mai tard. Aquel es un especial sus las regions d'Itàlia que son pobladas d'occitans.

Notatz tanben qu'ara Vexil'Òc a una adreça nòva tant per las pajas que son a http://members.tripod.com/~vexiloc coma pel corrièr qu'es vexiloc@webmail.co.za.

Nòvas

Antarctica britanica


Drapèl novèl

Drapèl vièlh
En febrièr de 1998 se decidèt d'un drapèl novèl per Antarctica britanica. Antarctica britanica es l'airal del continent blanc revindicat pel Reiaume Unit. Cal pasmens rapelar que las revidincacions territorialas son "geladas" pel tractat sus Antartica que lo R. U. signèt.

Mapa d'Antartica (clicatz dessús per mai de detalh)

Detalh de l'escut
Lo drapèl novèl reprend las armas complètas sus fons blanc (la nèu) al lòc de l'esquema colonial del "blue ensign" amb l'escut solet.

Especial Itàlia

Las frontièras modèrnas an sompartit Occitània sus mai d'un Estat. En Itàlia i a d'occitans dins tres regions, que ne trobaretz aicí los simbòls.

Las regions d'Itàlia ambe d'occitans e la bandièra italiana

Calàbria


Gonfalon de la region

Logò regional
La ciutat de La Gàrdia (Guardia Piemontese en italian) foguèt poblada de mond de las valadas del Piemont. Lo parlar gardiòl a servadas sas caracteristicas occitanas, maldespièch una fòrta contaminacion lexicala e fonetica del calabrés.
La region se causiguèt per lei un logò e un gonfalon. Trobèrem lo tèxte de lei aquí.
LEGGE REGIONALE 15 GIUGNO 1992, N. 6

Adozione dello stemma e gonfalone della Regione Calabria ai sensi dell'art.2, ultimo comma dello Statuto.
IL CONSIGLIO REGIONALE
Ha approvato
IL COMMISSARIO DEL GOVERNO
Ha apposto il visto
IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE
Promulga la seguente legge:

Art. 1
1. Lo stemma della Regione Calabria, raffigurato nel bozzetto allegato sub A, che forma parte integrante della presente legge, racchiuso in una cornice ovale, è inquartato in croce di Sant'Andrea, con le seguenti figure disposte con riferimento a chi le guarda: nel quarto inalto il pino laricio, poggiante su una linea dritta; nel quarto in basso una colonna con capitello dorico, poggiante su una linea ondulata; nel quarto di sinistra la croce bizantina; nel quarto di destra una croce potenziata.
2. I colori delle singole raffigurazioni sono: verde in campo d'oro per il pino, azzurro in campo d'oro per la colonna, nero in campo d'argento per le due croci.
Art. 2
1. Il gonfalone della Regione Calabria, raffigurato nel bozzetto allegato sub B, è di colore blu, con la scritta "Regione Calabria" in colore oro e reca alcentro lo stemma di cui all'articolo precedente. Ha una foggia regolare movimentata alla base da una doppia curvatura, prima concava e poi convessa.
2. All'innesto del puntale sull'asta del gonfalone è annodato un nastro con icolori della bandiera nazionale.
Art. 3
La presente legge regionale è dichiarata urgente ed entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.
La presente legge regionale sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. È fatto obbligo, a chiunque spetti, di osservarla e farla osservare come legge della Regione Calabria.
Catanzaro, 15 giugno 1992

Ligúria


Gonfalon de la region

Drapèl regional

Logò regional
Qualques comunas de Ligúria al ras del departament francés de las Aups Marinas son de lenga occitana. La mai coneguda es Olivetta San Michele.
La region se causiguèt per lei un logò, un gonfalon e un drapèl. La lei los descriu sul siti de la region (aquí).

Lo logò

Art.2
Lo stemma della Regione [...] è costituito da una caravella stilizzata marginata in nero e colorata in argento con vela bianca inquartata da croce rossa con stelle d' argento nei riquadri.

Legge Regionale n. 3 del 15 gennaio 1985.

Lo gonfalon

Art. 3
Il gonfalone della Regione [...] è costituito da un drappo a bande verticali di eguale larghezza colorate da sinistra verso destra di verde di rosso e di azzurro mare. Nel centro del gonfalone figura lo stemma della Regione con larghezza pari ai tre quinti della larghezza complessiva del drappo. All' innesto del puntale sull' asta del gonfalone e' annodato un nastro con i colori della bandiera nazionale. L' esposizione e l' uso nelle pubbliche funzioni del gonfalone della Regione si conformano alle disposizioni previste al riguardo dalla legge della Repubblica.

Legge Regionale n. 3 del 15 gennaio 1985.

Lo drapèl

Aquí trobèrem lo tèxte de lei sul drapèl de Ligúria.
LEGGE REGIONALE 7 luglio 1997 n. 26

BOLLETTINO UFFICIALE REGIONALE 30/07/1997 n. 12

Il Consiglio regionale ha approvato.

Il Commissario del Governo ha apposto il visto.

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA

promulga

la seguente legge regionale:

Articolo 1

(Bandiera della Regione Liguria)

1. La bandiera della Regione Liguria è formata da un drappo di forma rettangolare con al centro lo stemma della Regione Liguria, come individuato dalla legge regionale 15 gennaio 1985 n. 3 (adozione dello stemma e del gonfalone della Regione, ai sensi dell'articolo 1 dello Statuto), posto su fondo a bande verticali di eguale larghezza colorate, da sinistra verso destra, di verde, di rosso e di azzurro mare; lo stemma ha dimensioni pari a tre quinti dell'altezza della bandiera medesima.

2. La bandiera deve essere alta due terzi della sua lunghezza.

3. All'innesto del puntale sull'asta della bandiera è annodato un nastro con i colori della bandiera nazionale.

4. I colori della bandiera sono quelli del gonfalone e dello stemma adottati con l.r. 3/1985.

Articolo 2

(Norme di rinvio)

1. Per quanto non previsto dalla presente legge si fa rinvio alla normativa statale in materia.

La presente legge regionale sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Liguria.

Data a Genova, addì 7 luglio 1997


Piemont


Gonfalon de la region

Drapèl regional

Logò regional
La màger part de las valadas aupinas del Piemont son de lenga occitana. La mai al Nòrd es la Val Doira, de la sorga de Doira entrò Chaumont (Chimonte en italian). Al Nòrd d'aquela las valadas son de lenga arpitana (francoprovençal).
La region se causiguèt per lei un logò, un gonfalon e un drapèl.

Lo logò

La lei sul logò ditz :

Legge regionale 16 gennaio 1984, n. 4.

Adozione del gonfalone e dello stemma della Regione Piemonte.

(B.U. 25 gennaio 1984, n. 4).
Art. 1.

La Regione Piemonte adotta ai sensi dell'ultimo comma dell'art. 1 dello Statuto regionale:
b) lo stemma di cui all'allegato 2, facente parte integrante della presente legge, cosi' descritto:
"di rosso alla croce d'argento spezzata da lambello azzurro di tre pezzi", gia' stemma del Piemonte dal 1424.

Lo gonfalon

La lei sul gonfalon ditz :

Legge regionale 16 gennaio 1984, n. 4.

Adozione del gonfalone e dello stemma della Regione Piemonte.

(B.U. 25 gennaio 1984, n. 4).
Art. 1.

La Regione Piemonte adotta ai sensi dell'ultimo comma dell'art. 1 dello Statuto regionale:
a) il gonfalone di cui all'allegato 1, facente parte integrante della presente legge:
interzato in fascia: nel primo di rosso, nel secondo di blu, nel terzo d'arancio, colori della Repubblica di Alba, proclamata il 25 aprile 1796, sul tutto lo stemma del Piemonte che e' di rosso alla croce d'argento, spezzata da lambello d'azzurro di tre pezzi;

Lo drapèl

La lei sul drapèl ditz :

Legge regionale 24 novembre 1995, n. 83.

Adozione della bandiera della Regione Piemonte.

Art. 1.

1. La bandiera del Piemonte e' costituita da croce bianca in campo rosso a lambello blu con contorno blu e frangia oro. La dimensione e' di centimetri centocinquanta per cento. La larghezza della croce e' di centimetri venti. La larghezza del contorno e' di centimetri dieci. La frangia e' di centimetri sette.
2. La bandiera e' accompagnata da un nastro di colore arancione annodato al culmine dell'asta.
3. I colori richiamano nella simbologia quelli del gonfalone e dello stemma adottato con la legge regionale 16 gennaio 1984, n. 4 (Adozione del gonfalone e dello stemma della Regione Piemonte).


ISSN 2117-9166
Darrièra modificacion lo 14 d'octobre de 1998.